Last minute geek

last minute tech news from around the net

You are here: Italiano Appunti digitali

Storia di un musicista da camera (da letto) nell’era del Protracker

Premessa Scrivere musica in formato .mod fa parte del mio modo di esprimermi artisticamente da ormai lungo tempo; non ho mai ricevuto una propria educazione musicale – se escludiamo le medie con il flauto e la lettura di note; quando nel 1983 comprai il mio primo computer, uno ZX spectrum, il suono era semplicemente un beep dall’altoparlantino incorporato dove si poteva solo cambiare nota e durata via istruzioni BASIC, quindi non un posto dove sperimentare con i suoni. Almeno fino a quando le prime routines avanzate tipo a due voci cominciarono ad apparire ...

Read all

Sul rapporto fra TOR e il governo USA

Di questi tempi non sono per nulla sorpreso di sapere che un progetto come TOR abbia dei legami più che sospetti col governo americano. La manfrina della NSA che “sorveglia TOR” mi è da subito suonata un po’ ridicola: figuriamoci se questi disinvolti signori si lasciano passare un canale di comunicazione crittografato sotto il naso senza riempirlo di backdoor. In effetti, come testimonia l’ottimo Pando Daily, pare che la maggior parte degli sviluppatori di TOR abbia ricevuto finanziamenti proprio dal governo USA. Il che pone immediatamente una questione: quante attività illecite (pedopornografia, altri traffici illeciti) i “patron” del progetto hanno lasciato transitare solo ...

Read all

Windows Refund Day, 15 anni dopo

15 febbraio 1999: un gruppo di utenti Linux appartenenti all’SVLUG (Silicon Valley LUG, tra cui Don Marti, Rick Moen, Chris DiBona, Nick Moffitt e Tabinda Khan) decide di far valere i propri diritti di recesso dell’utilizzo di Windows così come previsto dall’EULA, ovvero la End User License Agreement di Microsoft. L’idea viene al giovane web master Matt Jensen, di Seattle, che decide di proporre pubblicamente la cosa, avendo saputo che Geoff Bennett, in Australia, è riuscito (dopo circa 6mesi) ad ottenere il rimborso di 110$ australiani per la licenza di ...

Read all

C’era una volta l’antitrust

Ricordate quando Microsoft era il bersaglio favorito delle autorità antitrust di tutto il pianeta? Si parlava di scelta del browser (anche in EU), di bundling del media player e altre pratiche anticompetitive nel rapporto con gli OEM. Osservando l’evoluzione del mercato negli ultimi anni mi viene da pensare a cosa succederebbe se l’autorità antitrust vigilasse con altrettanta solerzia su quelli che, proprio a spese di Microsoft, sono oggi i protagonisti del mercato tecnologico. Se nel 1998, Bill Gates avesse dichiarato che di lì a breve tutte le applicazioni sviluppate per Windows sarebbero ...

Read all

iPhone a Android: incidenti di percorso

Come anticipato, il Nexus 4 è diventato da alcune settimane il mio unico telefono. Mi sono fatto una discreta cultura sull’ecosistema Android e, come annunciato qualche giorno fa sulla pagina Facebook di Appunti Digitali, ho proceduto allo sblocco del bootloader, all’installazione di una custom recovery (TWRP) e al rooting del terminale. Attendo l’imminente rilascio della nuova versione di Android (4.3) per decidere se iniziare ad esplorare il mondo delle custom ROM. In attesa del wrap up finale, segnalo alcune difficoltà nella speranza che qualcuno abbia una soluzione che, malgrado le ore ...

Read all

Statistiche su x86 & x64 – parte 5 (indirizzamento verso la memoria)

Dopo aver discusso della distribuzione e frequenza del numero di operandi, questa volta puntiamo l’attenzione alle modalità d’indirizzamento verso la memoria che sono utilizzate dalle istruzioni dalle architetture x86 e x64. E’ chiaro che non tutte le istruzioni hanno bisogno di accedere alla memoria, per cui le statistiche riguarderanno soltanto quelle che effettivamente ne faranno uso. In particolare queste famiglie di microprocessori possono eseguire un solo accesso alla memoria, fatta eccezione per alcune particolari istruzioni “legacy” (quelle che operano sulle cosiddette “stringhe”), che consentono di specificare un operando sorgente (in lettura) e ...

Read all

Volo Ipersonico – “Cavalcare le Onde a Mach 5″

Il post odierno prosegue la lunga serie relativa al Volo Supersonico, ed in particolare rappresenta il seguito degli ultimi due post nei quali si è parlato del North American X-15 e del Boeing X-43. Originariamente previsto (ed abbozzato) la scorsa estate in occasione di un fallito test del quale si ebbe notizia anche sui media nazionali, e successivamente interrotto in quanto sarebbe stato difficile condensare in un solo post molte delle informazioni che sono state esposte finora, vede ora la pubblicazione come naturale seguito della serie, ed oltre a ciò anche ...

Read all

Da iPhone ad Android: solo andata?

Come promesso qualche tempo fa, ho finalmente fatto il grande salto: ho acquistato un terminale Android che per qualche tempo (o chissà, per sempre) sostituirà il mio iPhone 4S. Mi riprometto di annotare tutte le impressioni d’uso in uno o più post nei quali cercherò non di recensire esaustivamente il prodotto (per quello c’è Hardware Upgrade), ma di osservarlo dal punto di vista di un utente immerso nell’ecosistema hardware Apple. Le mie impressioni saranno perlopiù incanalate sulle seguenti direttrici: Continuità parco app (ci sono le applicazioni che uso più di frequente? come vanno ...

Read all

Volo Ipersonico – il Programma Hyper-X

Nel precedente post abbiamo parlato del North American X-15, un velivolo pilotato che fu capace di ottenere importantissimi record di velocità e quota nei lontani (quantomeno tecnologicamente) anni ’50-60, e che gli hanno attribuito la definizione di primo “spazioplano” della storia. Quest’oggi faremo un grande balzo temporale fino ai giorni nostri, andando a scoprire un velivolo estremamente interessante, frutto delle continue ricerche della NASA, la quale ha sempre rappresentato l’istituzione che maggiormente ha spinto la ricerca in tale settore. LA NASA ED IL PROGETTO HYPER-X Tra le varie ricerche condotte dalla NASA, ve ...

Read all